Romanzi
Pubblicato il

Zeppole e nuvole

In collaborazione con..

ddggfdg

Articolo scritto da

Lettrice per passione!

 

 

Seguila su Instagram!

Segui il suo blog!

 

Zeppole e nuvole

Titolo: Zeppole e nuvole

Autore: Renzo Semprini Cesari

Editore: Jona Editore

 

Scopri il libro su Amazon

 

 

Una moderna commedia napoletana scritta con lo sguardo di chi a Napoli non ci è nato, ma l’ha sempre amata e un poco l’ha vissuta.Renzo Semprini Cesari

 

Trama

I protagonisti di quest’avventura sono napoletani, che appaiono come la versione borghese del proletariato pasoliniano. Hanno l’aura pura vestita da una ignoranza che diviene cappello culturale. Sono un popolo, a loro malgrado, intrappolati in una storia e guidati da fili precostituiti. Diventano delle marionette guidate da altre mani.

Zeppole e nuvole è un romanzo che ha diverse chiavi di lettura: storia di un matrimonio, relazioni parentali, percorso di crescita. A seconda della chiave di lettura scelta dall’autore sembra descrivere altro.

 

Commento

Trovo Zeppole e nuvole romanzo molto particolare sia nel contenuto che nello stile. Proverò a spiegarvi il perché.

Partiamo dallo stile. Come ho già detto un paio di volte sul mio profilo Instagram, in questo romanzo sono presenti molti termini e riferimenti alla tradizione Partenopea. Le frasi appaiono brevi, dirette e senza fronzoli. A mio parere questo contribuisce a dare la sensazione al lettore della lingua parlata in quelle terre. Non a caso, nel romanzo sono presenti molti dialoghi. Trovo inoltre molto efficaci, per creare un legame empatico con il lettore, l’utilizzo di molti termini del dialetto napoletano. Termini comunque di facile comprensione, in modo da evitare che chi legge possa perdere il filo logico della narrazione.

 

Attraversano quella babele che è il centro, con i miei vicoli e le corse prive di regole, e prima di tornare a Lagosanto, come dicono loro ‘o paise, fanno una capata in questo paradiso.Zeppole e nuvole

 

Per quanto riguarda il contenuto, posso dire che già dalle primissime pagine si ha la sensazione di essere immediatamente catapultati tra le vie della città partenopea. in queste pagine sono riuscita a sentire gli odori e tutti i suoni dei luoghi descritti dall’autore nel romanzo. Si sente, quindi, una forte presenza del Meridione e di tutto ciò che lo caratterizza.

La storia viene raccontata da un narratore onnisciente, che tutto vede e tutto sa della vita dei vari protagonisti del romanzo. Una voce che però non voglio svelarvi da chi è identificata, perché a me è piaciuto scoprirlo e capirlo dalla lettura del libro. Posso solo dirvi che l’ho trovato molto originale e interessante.

I personaggi che si susseguono nel racconto sono svariati. Tutto parte dalla cerimonia del matrimonio tra Selvaggia e Salvatore, ma da questi due protagonisti si diramano le vite di molti altri personaggi che si scopriranno legate tra loro per diversi (e anche impensabili) motivi. Procedendo la lettura, capitolo dopo capitolo, si va capendo sempre qualcosa in più relativamente ai vari legami tra i personaggi, fino ad arrivare ad un finale col “botto” (in tutti i sensi).

Tra le varie scene descritte, a tratti surreali, a tratti ironiche, che sicuramente porteranno un po’ di buon umore e daranno motivo di sorridere, si nasconde una bella e profonda morale: che dopo la pioggia torna sempre il sereno e tutto riprende il proprio ritmo normale.

Unica pecca di questo libro, è la presenza di qualche errore di battitura , che comunque tende a diventare di ordine secondario, non appena si viene catturati dall’evolversi della storia.

Posso dire, comunque, che è un libro ben fatto e che possiede tutte le caratteristiche per diventare un romanzo di successo.

 

Voto libro:   

Condividi!

Un pensiero su “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *