Romanzi
Pubblicato il

Il sole a mezzanotte

L’articolo è in collaborazione con..

Onceuponatimeabooklove!

Seguila su Instagram!

 

 

Il sole a mezzanotte

Prezzo: EUR 16,99
Da: EUR 18,00

Titolo: Il sole a mezzanotte

Autore: Trish Cook

Editore: Fabbri

Pagine: 205

 

Scopri il libro su Amazon

 

L’autrice

Trish Cook, è un’affermata autrice di romanzi Young Adult e di narrativa femminile. Il sole a mezzanotte è anche un film con protagonisti Bella Thorne nel ruolo di Katie e Patrick Schwarzenegger in quello di Charlie. Il suo sito è www.trishcook.com.

 

È tutta la vita che aspetto di vedere l’alba.Il sole a mezzanotte

 

Trama

Katie Price è una diciassettenne afflitta da una rarissima malattia, che le impedisce di avere un contatto diretto col sole. Solamente dal tramonto inizia il mondo di Katie, dove può uscire con la sua chitarra e suonarla ovunque, in ogni angolo della città. E’ suonando alla stazione dei treni che una sera incontra Charlie Reed, un ex atleta del suo liceo per cui Katie è segretamente innamorata da dieci anni. Proprio quella sera cambierà il loro destino. Una storia romantica di due giovani protagonisti che si lasciano trascinare in un’avventura dolcissima e piena di sorprese.

 

Commento

Lei: Katie Price, ha diciassette anni e una rara malattia che le impedisce di rimanere anche un solo secondo sotto la luce diretta del sole.

Lui: Charlie Reed, l’ex atleta del liceo di cui Katie è innamorata da dieci anni in gran segreto.

Forse alcuni di voi ancora non lo sanno, ma è uscito in questo mese il film di questo romanzo. Ed è stato proprio a questo meraviglioso trailer che mi sono informata sulla possibile lettura del libro. Quando l’ho trovato, beh ovviamente lo dovevo leggere. Sinceramente? Non potevo fare scelta migliore. OH, MIO DIO QUANTO È SPLENDIDO QUESTO ROMANZO? Cioè seriamente. Ma partiamo dall’inizio.

 

E poi io non posso stare al sole. Tipo… mai. Soffro di una rara malattia genetica, lo xeroderma pigmentoso, o XP: in parole povere, sono estremamente sensibile alla luce solare. Basta una minima esposizione e rischio il cancro alla pelle. Il mio corpo non riesce a riparare i danni causati dal sole e anche il cervello inizia a cedere: perdita dell’udito, delle facoltà intellettive e del linguaggio; difficoltà a camminare e a deglutire, crisi epilettiche. Ah, certo, e poi la morte. Fico, no? Così passo le mie giornate tappata in casa insieme a mio padre (il papà migliore del mondo) e a Morgan (l’amica migliore del mondo). Una volta con Morgan fingevamo che fossi rinchiusa nella torre buia (la mia stanza), come Rapunzel nell’Intreccio della torre. L’avremo visto centinaia di volte, quel cartone. A un certo punto, Rapunzel non ce la fa più, va fuori di testa e scappa con un tipo. Ora che sono cresciuta ti capisco perfettamente, sorella. E c’è un’altra cosa che abbiamo in comune noi due: come lei anche io devo resistere e lottare per ottenere il mio lieto fine. Magari non durerà a lungo, ma sarà comunque fantastico. Il sole a mezzanotte

 

Katie, come avete potuto leggere nella trama sopra, è una ragazzina affetta da una malattia rara, non può uscire alla luce del giorno perché i raggi solari per lei potrebbero esserle fatali. Vive infatti in una sorta di casa/scudo protettivo; in che senso? Beh, ha delle finestre particolari che non permettono il passaggio dei raggi ultravioletti. Di giorno dorme, e di notte invece recupera quello che fanno gli altri adolescenti. Guarda Netflix, studia, scrive le sue canzoni, mangia il cibo cinese che tanto ama, va al cinema, ogni tanto anche in stazione, dove canta le sue canzoni. Tutto questo sempre con la presenza di un papà meraviglioso super protettivo che vive per lei. La dolcezza di questo uomo, credetemi, vi rimarrà addosso.

 

«Ancora un altro po’ e ti saresti esposta al sole!» esclama papà. Adesso che sono sana e salva è furioso. «Dovresti sapere quanto è pericoloso!»
«Papà, calmati. Sto bene.»
«Solo perché stavolta sei stata fortunata» grida.
Sbuffo sonoramente: non ce la faccio più a stare sotto una campana di vetro. «Papà! Ascoltami: sono adulta, posso badare a me stessa e so prendere le mie decisioni. Mi dispiace di aver fatto tardi stasera e che tu sia arrabbiato, ma sto bene.» La mia voce sale di pari passo con la mia frustrazione. «Anzi, sto più che bene. Non sono mai stata così felice in tutta la mia vita. Non te ne rendi conto?»
Lui scuote la testa, triste. «Io vedo solamente la mia bambina pronta a mandare all’aria tutto quello per cui abbiamo faticato tanto per un ragazzo che non rispetta le nostre regole.»
Cit. Il sole a mezzanotte

 

Insomma, tutto procede per il verso giusto, fino alla sera in cui, dopo il diploma andrà in stazione a cantare. E chi troverà? Siii!!! Il nostro Charlie Reed. Cioè quel ragazzino che Katie vedrà passare sotto la sua finestra giorno dopo giorno.. Innamorandosene. Il primo incontro tra i due farò davvero molta fatica a dimenticarlo. È uno tra gli incontri più epici del mondo. Vi dico solo che il funerale di un gatto farà da padrone alla conversazione. Insomma da quel momento in poi tra i due nascerà qualcosa.

 

Rido ma avverto un dolore reale, intenso. Non voglio fargli di nuovo del male. Equivarrebbe a morire ancora prima che mi uccida questa stupida malattia.
«Charlie…»
Interrompe le mie proteste. «Katie, nelle ultime settimane hai cambiato la mia vita e sei diventata la persona più importante che ho: se decidi di non lasciarmi qui nel tuo giardino come uno scemo, questa potrebbe diventare l’estate più bella di sempre.»
Scuoto la testa: è pazzo.
Qualunque altro ragazzo sarebbe scappato a gambe levate ringraziando la sua buona stella per essersi liberato di me tanto facilmente. Charlie, invece, sta cercando di convincermi a restare insieme, sebbene la nostra storia sia già condannata.
«Ho fatto qualche ricerca» riprende serissimo. «So cos’è l’XP e so cosa ti sta succedendo. Ma noi non siamo gente che molla. Me l’hai insegnato tu.»
Alla fine cedo; rido e piango insieme. Perché scegliere tra lacrime e risate se questa è una situazione adatta a entrambe le reazioni?
«Non mi tirerò indietro» aggiunge lui. «Ho deciso: voglio stare con te.»
Mi asciugo gli occhi e gli butto le braccia al collo, poi lo bacio come se ne andasse della mia vita; e in un certo senso è così. È un bacio vero, pieno di passione, di quelli che molte persone non ricevono mai in un’esistenza intera. Io sono proprio fortunata.
E capisco che anche nei periodi più brutti c’è sempre un raggio di speranza. Charlie è la mia speranza.
Cit. Il sole a mezzanotte

 

Non voglio svelarvi nulla. Penso sia uno di quei romanzi che ti rimangono perché con la sua semplicità arrivano davvero al cuore. Ho amato Katie, questa ragazzina che nonostante tutte le sofferenze, nonostante abbia una sorta di orologio sulla testa, non smette di essere positiva e cerca finalmente di vivere appieno la sua vita. E soprattutto restituirà tutto l’amore che ha ricevuto in questa vita. È inutile sperare nel lieto fine, perché fin dalle prime pagine si capirà quale sarà, però nonostante tutto l’autrice è stata capace di affrontare questo tema della morte in modo tale da farmi avere sempre un sorriso sulle labbra. Non illudetevi, piangerete, eccome se lo farete, però ne vale davvero la pena. Penso sia uno dei romanzi più belli che ho letto in questo 2018, e lo rileggerei ancora. E ancora.

 

Solo lui riesce a farmi ridere in situazioni simili. Non mi giudica, ama semplicemente quello che faccio, ciò che sono. Anche quando ammetto di essere la stalker più improbabile del mondo.
«Vorrei averti visto anch’io» aggiunge. «Così avremmo potuto stare insieme per tutto questo tempo.»
Non capisce quello che io so da una vita. «Ma tu sei sempre stato con me» gli dico. Poi faccio un bel respiro e mi butto. «Ti amo, Charlie.»
Lui mi accarezza il viso. Ha gli occhi lucidi, ma sono lacrime di felicità.
«Ti amo anch’io.»
Mi stringe a sé e mi perdo nel suo bacio. Ci baciamo per ogni stella nel cielo. Ci baciamo per tutti i baci che non ci siamo dati in passato e per tutti quelli che non potremo darci in futuro.
So di avere le notti contate e i giorni sempre più brevi. Per questo devo sfruttare al massimo ogni istante che mi resta. Devo restare aggrappata a Charlie per salvarmi.
Cit. Il sole a mezzanotte

 

Insomma, che posso dirvi? Io ve lo stra consiglio. Non so se un giorno l’autrice leggerà questa recensione, ma Trish Cook cavolo sei stata davvero divina.

 

Voto libro:   

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *